CAMERA NORMOBARICA

ULCOSAN NEW o Camera Normobarica di Madeyski  è stata concepita per curare quelle lesioni agli arti inferiori che, fino ad ora erano trattate esclusivamente con la camera iperbarica classica.

A differenza di quest’ultima nella camera per ossigenoterapia distrettuale la pressione atmosferica è pressoché uguale all’atmosferica (2 o 3 Torr in più); tuttavia, utilizzando ossigeno puro al posto dell’aria, la pressione effettiva dell’ossigeno sulla ferita (in termini d’urti molecolari per unità di tempo su una data superficie) risulta maggiore rispetto alla camera iperbarica classica (si raggiunge il 90%-95%) . E’ indicata per

  • Tutte le condizioni caratterizzate dalla presenza di tessuti devitalizzati o poco vitali per cause locali o generali

  • piaghe da decubito

  • ferite complesse con sovrainfezione batterica e micotica

  • piaghe diabetiche

  • piaghe arteriopatiche, flebopatiche e miste

  • lesioni dei tessuti molli in soggetti in trattamento cortisonico per patologie croniche invalidanti

  • trapianti cutanei a rischio di attecchimento per condizioni locali o generali

ustioni e lesioni ossee infette o fratture ossee

Rimangono al solo appannaggio della Camera Iperbarica “generale” alcune indicazioni come la malattia da decompressione, la embolia gassosa arteriosa, sindrome da schiacciamento, la trombosi dell’arteria o della vena della retina, le lesioni da radiazioni, le osteomieliti croniche o acute, le insufficienze vascolari periferiche, le fratture a rischio.

Alcune indicazioni proprie della camera iperbarica “generale” come la gangrena gassosa da clostridi, le gravi infezioni dei tessuti molli con flora batterica mista, le gangrene umide, devono essere ancora supportate da casistica ampia, anche se sicuramente vi è un beneficio.

La Camera di Madeyski può poi essere usata a domicilio comodamente e tutti i giorni con un costo di molto inferiore ( almeno un decimo )